IL TUO NUOVO MAGAZINE
Breve accenno storico della moderna atletica leggera

Breve accenno storico della moderna atletica leggera

I giochi fanno parte della natura umana.

L’uomo infatti, come qualsiasi animale, ha un istinto di gioco che ha coltivato sin dagli albori dell’esistenza e gli è servito per competere ed eccellere.

In questo brevissimo articolo tratteremo le origini e la storia della moderna atletica leggera.

Bisogna aspettare il XVIII secolo perché i giochi – che si sono evoluti parallelamente allo sviluppo dell’intelletto umano – cominciassero a profilarsi come sport.

Sull’onda dei primi esperimenti sportivi e ricreativi che dimostrarono la grande utilità delle competizioni a fini formativi, lo spirito umanista e filantropico del barone Pierre De Coubertin si erse a proporre la pace e la concordia delle nazioni attraverso lo sport, a imitazione delle tregue tra le città-stato dell’antichità.

Un certo romanticismo permeava le classi alte di fronte ad un mondo in evoluzione, dove le società geografiche ed archeologiche esploravano l’Africa e scoprivano le antiche civiltà, i mezzi di trasporto si perfezionavano e le città crescevano a ritmi esorbitanti.

Così, l’idea per certi versi eccentrica di De Coubertin venne sviluppata e Atene nel 1896 con non pochi sacrifici, divenne una realtà.

Fu nel 1912, nella città Olimpica di Stoccolma, che i Giochi vennero fondati in forma stabile e definitiva.

Da allora, sono cresciuti fino a diventare il fenomeno universale che viviamo oggi, con una storia fatta anche di bellezza e di gesta che rimangono nello sfondo di questo grande scenario.

Cionondimeno, i Giochi non attirarono un pubblico sufficiente, per cui Parigi-1900, Saint Louis-1904 e Londra-1908 poterono esistere solo in quanto associate alle rispettive Esposizioni Universali.

Molte delle discipline dell’atletica leggera hanno origini antiche, e si tenevano in forma competitiva già nell’antica Grecia.

L’atletica leggera venne inserita nei Giochi Olimpici fin dall’edizione del 1896, e da allora fa parte del programma olimpico.

Il corpo di governo internazionale dell’atletica leggera, la IAAF (International Association of Athletics Federations), è stato fondato nel 1912.

La IAAF organizza i Campionati del mondo di atletica leggera, con cadenza biennale.

La prima edizione si è svolta nel 1983 ad Helsinki. In Italia, l’attività dell’atletica leggera è regolata dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL)

Benefici e metodo della Fit Boxe

Benefici e metodo della Fit Boxe

Volete mantenervi in forma con una disciplina conosciuta prevalentemente come Fit-boxe?

C’è chi la chiama kick aerobic, chi la definisce aero boxe, kick for fit

Il succo è lo stesso: c’è chi usa solo i pugni, chi anche i calci, e ci si allena come dei veri pugili, al ritmo della musica da aerobica.

La differenza principale che distingue queste nuove discipline dalla boxe pura, è la mancanza di un reale contatto fisico con l’avversario: il fine dell’aeroboxe è infatti sì sfogarsi, ma solo contro un sacco, che, invece di essere appeso come nella boxe, è appoggiato a terra.

Il mix è esplosivo ed ideale per bruciare parecchie calorie, grazie ad un allenamento cardiovascolare completo, e per sfogare lo stress delle dure giornate lavorative.

I Benefici della Fit-Boxe?

Massimo rassodamento di gambe, glutei ed addominali.

Gli esercizi si fanno in gruppo, davanti ad uno specchio, e non è necessario un abbigliamento specifico, solo dei guanti tecnici – senza dita e rinforzati da una piccola imbottitura, che non costano molto.

E dulcis in fundo, la pratica di queste discipline si adatta bene anche a chi rifugge l’ambiente delle palestre, e preferisce l’home fitness: si compra il sacco, che costa più o meno 200 euro, e si impara dalle cassette che si vendono anche via internet.

Nike, in particolare, all’interno del programma di fitness Power Strike, proponeva tempo addietro una versione particolare di queste discipline.

Chiaramente oggi su Youtube c’è solo l’imbarazzo della scelta sia a pagamento che gratuitamente, ogni tipo di tutorial.

Si chiama Impact ed è un workout di kickboxing nel quale vengono eseguiti i colpi fondamentali della boxe, assieme alle tecniche più importanti del kicking, con l’utilizzo di particolari sacchi di allenamento che fungono da bersaglio.

Su ciascun bersaglio lavorano contemporaneamente due persone, a ritmo di musica e con l’ausilio di potenti coreografie, abbinate a ripetizioni continue di piccole combinazioni di colpi.

Il workout è adatto a tutti, non è necessaria una preparazione di base specifica e, oltre a rappresentare un efficace allenamento cardiovascolare e muscolare, fornisce una conoscenza di base per l’autodifesa.

Come un pugile

Per scolpire il fisico e aumentare la propria autostima la nuova soluzione si chiama Water Boxing.

Si tratta della ginnastica di preparazione alla boxe fatta in piscina e combinata ai più classici esercizi di acquagym.

Questa disciplina prevede colpi con le braccia e le gambe, oltre ad alcuni esercizi di autodifesa per poi arrivare a realizzare vere e proprie combinazioni di calci e pugni.

I benefici sul corpo sono evidenti in poco tempo, gli esercizi agiscono su spalle, pettorali, gambe, glutei e addominali.

Abbinando questo tipo di attività fisica ad una dieta bilancia il corpo viene rimodellato in poco tempo, inoltre aumenta la resistenza fisica allo sforzo. Per non parlare degli effetti sull’autostima.

Gli esercizi sono una guida all’autodifesa non solo fisica, ma anche nell’affrontare le piccole questioni quotidiane.