IL TUO NUOVO MAGAZINE
  • DAUBAU
  • Arte ed intrattenimento
Le discipline della Ginnastica Artistica ed i benefici

Le discipline della Ginnastica Artistica ed i benefici

La ginnastica artistica è una tra le discipline più antiche nella storia delle Olimpiadi, sempre presente sin dal 1896.

Ciononostante, non si tratta di uno sport adatto a tutti: l’estrema versatilità ed agilità richiesta gli atleti in ogni fase della prestazione, infatti, richiede sia una forte predisposizione genetica alla mobilità articolare, sia una grande costanza e perseveranza negli allenamenti.

Proprio per questo, la pratica dell’attività deve essere intrapresa fin dalla più tenera età, nella fattispecie attorno ai 5-6 anni di età…

Moltissimi Comuni italiani, nel rispetto della limitatissima numerosità degli atleti che possono approcciarsi a questa disciplina, possiedono comunque varie scuole di ginnastica artistica: sia in città che in provincia.

Ecco qui sotto elencate le varie discipline olimpiche che costituiscono la globalità delle specialità racchiuse sotto il nome di ginnastica artistica:

  • Parallele (specialità solo maschile)
  • Parallele Asimmetriche
  • Anelli (specialità solo maschile)
  • Trave
  • Sbarra (specialità solo maschile)
  • Concorso generale individuale
  • Concorso generale a squadre
  • Cavallo con Maniglie (specialità solo maschile)
  • Corpo Libero
  • Volteggio
  • Ginnastica ritmica (specialità solo femminile)

La ginnastica artistica è un metodo sportivo per mantenersi in ottima forma fisica trasformandosi brevemente, in veri e propri atleti dalle capacità al limite dell’umano.

Sfrutta tutta la concentrazione psicologica, mentale e muscolare del corpo regalando al praticante, oltre che ad un’elasticità ed una muscolatura invidiabili, anche una gran disciplina ed equilibrio interiore.